Come io t’immagino

Oggi t’ho conosciuto,
Oh si, tu,
Come io ti immagino.
T’ho visto questa mattina.
Camminavi, quasi correndo
Verso il tuo traguardo.
Ho visto il tuo viso, sai?
Dolcemente solcato
D’un non so che di tremante.
Perchè tremi?
Ti prego riposa! Quell’uomo,
O quella donna, no, non merita
Un tocco della tua
Preoccupazione.
Sai che ti ho visto, tu?
No, non lo sai, oh no!
Non ti sei voltato, non l’hai fatto mai
Stamani.
Non ti sei voltato e correndo
Ti ho visto, stamani, sparire.

Dove sei? Dove sei?
No, non ti troverò.
Eppure, fermati, non ti vedo
Affatto felice.

No non è felice, come t’immagino,
Il tuo volto.
E allora frena, e allora
Interrompiti. Sbagliati.
E allora rallenta, fragilmente
Fermo.
E scoprirai la vita scorre
Solamente se fluente.

(Giorgio Pesti)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...