Sono stato.

Sono stato
Al fronte delle belle
Vette svizzere.

Ho passato le profonde
Gole, per trovarmi
Minimo.

Annullato dalle altezze
Enormi e dalla nebbia
Recinte.

Minimo tra i giganti
Assumo e muto
Divertite forme.

Vivo l’istante, vivo
Nel vento breve,
Ch’è spirante sempre.

Vivo nel lento
Lapso notturno e sempre
Squisito.

Vivo dovunque e tra gli anfratti
Scoscesi dei miei cari dirupi
Percepisco l’amore.

(Giorgio Pesti)

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...