E poi delusione.

Come in una buca
Sono sprofondato nell’abisso
Istantaneo del fallire.
Come un insegna luminosa
Ai margini di strade buie,
Confortevole del vuoto silenzioso,
Molesta acceca manifesta.
Dunque è lei,
La delusione, violenta. Un lampo, Squarciante il cielo,
Dilaniando il tronco.

Tese d’innaturali altezze
Le corde piangono questa canzone,
Sibilando si tendono poi le foglie
D’arbusti sconsolati e brevi tratti
Rimasti di campagna.
È solo amaro sapore di sconfitta,
Sudicio liquore.

E dunque cosa possa
Di questa mia battaglia, ancora?

Solo fuochi pallidi piangono pioggia.

(Giorgio Pesti)

Annunci

10 comments

  1. Molto bella, molto intensa.
    Mi piace molto l’immagine dell’insegna luminosa che nel buio evidenzia come una bandiera immensa qualcosa che vorremmo invece evitare di guardare… eppure è proprio lì, ci luccica davanti, non puoi distogliere lo sguardo: Delusione, Fallimento.
    E poi opposta a farne da contraltare l’immagine di natura spenta e morta subito dopo.
    Bella.

    Una cosa però puoi fare, di questa battaglia… sotto questa pioggia: apri l’ombrello, asciugati, riparti. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...