Mese: dicembre 2014

Le foglie.

Passano via, calando
E cedono il passo a questo bruto
Dicembre le foglie.

Fragili gelate, ristrette,
Si spezzano taglienti e sottili
Separandoci.

Snaturati miasmi s’abbondano
Come vuote parole,
Posate come la neve.

Silenziosi archi bianchi
E bianchi finiscono gli arredi,
Mangiati dentro.

Terribile, nevica la notte,
Più terribili ancora
I tuoi passi pestano le foglie.

(Giorgio Pesti)