Mese: febbraio 2015

Febbraio

Febbraio immobile
Non si schioda dalle porte marce
Del nostro secolo
Nuovo.

Sulfuree viste
All’orizzonte si distendono
Celandoci umani
L’uomo.

Le nostre penose
Angosce, le vite, sottigliezze
Rimaniamo ora
Soli.

Cosa mai ci resta?
Oh miei possessori accaniti!
Nulla.
Null’altro che uno spezzato d’immagini e frantumi.

(Giorgio Pesti)

Annunci