Canto notturno

Sono a letto adesso, e sono solo. La mezza è passata da diverso tempo e sono poche, le macchine, che ancora hanno il coraggio di vagare, nella quiete, alla ricerca di un portone, alla ricerca di qualcosa, di qualcuno. Sono solo, nel letto e fuori, adesso, sento gli uccelli cantare. È notte, ogni uomo adesso dorme, la televisione è muta, proietta immagini mute di un mondo che adesso inevitabilmente deve tacere, deve tacere perchè io non lo sto ascoltando. Immobili luci, inutili perchè nessuno passa adesso, nessuno si muove, nessuno più si avventura, neppure gli amanti si baciano stasera. È solo silenzio, che neppure le stelle riescono a infrangere, è cielo grigio sopra di noi. Uno strattone, una serranda si chiude, falciando gli uccellini. Adesso è solo silenzio, domani sarà l’alba.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...